Venerdì Nov 24

Premio Lepidotterologico A.Curò 2004

Sono pervenuti i seguenti lavori:

Alessandro Alessandroni I macrolepidotteri dell'oasi WWF Guardiaregia-Campochiaro (monti del matese): aspetti faunistici e biogeografici

Mariachiara Barile " Sull'impollinazione delle Orchidee ad opera dei Lepidotteri".

Andrea Grassi "Indagine sui popolamenti lepidotterologici di formazioni xerofile a Phlomys fruticosa L. e Stipa spp. nella Marsica".

Michela Petti "Comunità di Lepidotteri eteroceri lungo un gradiente altitudinale nell'oasi WWF Guardiaregia-Campochiaro (monti del matese): biodiversità e aspetti ecologici"

La commissione costituita dal dr Marco Valle, in rappresentanza della Civica Amministrazione e del Museo di Scienze Naturali di Bergamo, dal prof. Umberto Parenti (Università di Torino) e dal dr Leonardo Dapporto (Museo di Storia Naturale di Calci PI) ha giudicato maggiormente meritevole il lavoro eseguito da Andrea Grassi dal titolo: "Indagine sui popolamenti lepidotterologici di formazioni xerofile a Phlomys fruticosa L. e Stipa spp. nella Marsica".

Tale scelta, è motivata dal fatto che il lavoro è risultato notevole sia per mole che per qualità in quanto fornisce dati importanti per la conoscenza dulla lepidotterofauna di un ambiente così interessante. Molto buone le tecniche di preparazione delle strutture genitali per il riconoscimento dei taxa controversi come si evince anche dall'iconografia. Il lavoro si ritiene valido per la pubblicazione e si propone all'Autrore la possibilità di inserimento nel prossimo volume della Rivista del Museo di Scienze di Bergamo.

E' stato inoltre giudicato degno di menzione il lavoro eseguito da Mariachiara Barile: "Sull'impollinazione delle Orchidee ad opera dei Lepidotteri" in quanto analizza con ampi riferimenti i complessi rapporti fra Lepidotteri ed orchidee per quanto riguarda l'impollinazione.