Lunedì Nov 20

Volume 22 - 2003

Bakhurina N. N., Unwin D. M. - Reconstructing the flight apparatus of Eudimorphodon.  233.32 Kb

Bennet S. C. - New insights into Anurognathus and Anurognathids. 203.32 Kb

Dalla Vecchia F. M. - A review of the triassic pterosaur record. 16.84 Mb

Kellner A. W. A. - Comments on the phylogeny of the Pterodactyloidea. 536.12 Kb

Unwin D.M. - Eudimorphodon and the early history of pterosaurs. 746.12 Kb

Paganoni A. - Eudimorphodon after 30 years - history of the finding and perspectives. 1.16 Mb

Tintori A. - The norian (late Triassic) Calcare di Zorzino fauna from Lombardy (northern Italy): the state of the art. 384.72 Kb

Lombardo C., Tintori A. - The ichthyofauna of the Zorzino limestone. 193.32 Kb

Gozzi E. - Functional meaning of the stiffened vertebral column in the norian Saurichthys (Actinopterygii) from the Zorzino limestone (northern Italy) and the Asphalschiefer (Austria). 101.93 Kb

Renesto S. - New data on the anatomy and biogeography of the Drepanosauridae. 131.93 Kb

Arratia G., Tintori A.; Early radiation of "Pholidophoriforms" fishes, with special reference to the Italian forms. 151.93 Kb

Confortini F., Malzanni M.; Norian fossils conservative restoration - examples from Argilliti di Riva di Solto and Calcare di Zorzino (Bergamo, Italy). 10.88 Mb

Paganoni A., Panseri M., Pellegrini A.; La rete dei giacimenti paleontologici - Intervento al Convegno "I musei e le nuove leggi regionali e nazionali" Bergamo, Piazza Vecchia - Sala dei Giuristi, 28 febbraio 2002. 424.72 Kb

Progetto e realizzazione di un sistema museale in Provincia di Bergamo per la conservazione e la valorizzazione del patrimonio geologico e paleontologico. Una originale integrazione tra museo e territorio che ha come obiettivo in questa sua prima fase, la valorizzazione dei giacimenti triassici in cui sono stati rinvenuti i resti fossili dei più antichi rettili volanti della terra. L'iniziativa che parte dal Museo di Bergamo, si collega al Parco Paleontologico di Cene ed al Monumento Naturale della Val Brunone di Berbenno.
83; Aiello A., Paganoni A.; Il Parco Paleontologico di Cene e l'allestimento del centro visitatori
Nell'estate del 2002 presso Cene (Valle Seriana, Bergamo) è stato inaugurato il primo Parco Paleontologico della Lombardia. Questo articolo descrive le tappe fondamentali e gli obiettivi di questo progetto, le note relative all'allestimento del centro visitatori ed i temi scelti per il suo percorso espositivo.

 

ATTI DEL CONVEGNO : "LA TUTELA E LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO CULTURALE E NATURALISTICO"

Bonadei R. - Heritage: tra storia e dibattito politico - una parola e le molte idee che la abitano. 394.72 Kb

 

Paganoni A. - Progetti di ricerca, rivalutazione e valorizzazione del paesaggio. Nuove iniziative di cultura geologica. 253.32 Kb

La componente geologica del paesaggio registra e rappresenta gli eventi più remoti della storia della Terra. Iniziative di educazione e conservazione riguardanti aspetti tipici della geologia dovrebbero essere riconosciute anche nel loro significato storico. Qui vengono citati alcuni progetti gestionali: i Geositi, gli Europarks, gli Ecomusei, i Parchi Geologici e Paleontologici, i Monumenti Naturali. Il Parco Paleontologico di Cene (Bergamo) è un esempio recente di parco geologico con valenza didattico - turistica strettamente legato ad un museo, quello di Scienze Naturali di Bergamo che ne sovrintende il lavoro di ricerca scientifica.


Aiello A., Lodovici O., Stablum G. - Una novità nell'allestimento espositivo del Parco Paleontologico di Cene: il "Sentiero Naturalistico". 5.86 Mb

Il 9 novembre 2003 presso il Parco Paleontologico di Cene (Valle Seriana, Bergamo) è stato inaugurato il nuovo "Sentiero Naturalistico". Finalità, argomenti trattati e metodi di lavoro che hanno portato alla realizzazione di questo nuovo allestimento espositivo.

 

Regesto S., Confortini F., Gozzi E., Malzanni M., Paganoni A. - A possible Rauisuchid (Reptilia, Archosauria) tooth from the carnian (late triassic) of Lombardy (Italy). 984.72 Kb

Viene descritto un dente isolato ritrovato in un affioramento della Formazione di Gorno, presso la località di Zambla Alta nelle Prealpi Bergamasche. La struttura zifodonte e le caratteristiche della denticolazione delle carene consentono di considerarlo come appartenente ad un rettile arcosauro, probabilmente un rauisuchide.