Domenica Mag 28

RagnoIl Museo ha una grande tradizione nello studio degli aracnidi. Nella seconda metà del secolo scorso l'allora direttore Antonio Valle ed i suoi collaboratori svolsero numerose ricerche su Acari e Scorpioni del bacino del mediterraneo. Questa attività portò alla pubblicazione di diversi contributi scientifici ed alla realizzazione di importanti collezioni tutt'oggi conservate presso il Museo. Negli stessi anni si veniva a costituire la collezione dei Ragni grazie al contributo di importanti aracnologi quali per esempio Paolo Marcello Brignoli, Konrad Thaler, Richard Maurer, Ute Grimm e Carlo Pesarini. Attualmente questo gruppo di aracnidi è oggetto di studio da parte dell'Istituto e la collezione viene costantemente arricchita grazie a nuove ricerche effettuate su tutto il territorio nazionale. Un importante progetto riguardante i ragni è rappresentato dal Catalogo Nazionale, un archivio in continuo aggiornamento che raccoglie i dati sulla presenza delle specie di Araneae in Italia pubblicati dal 1868 ad oggi.