Mercoledì Feb 19

RagnoIl Museo ha una grande tradizione nello studio degli aracnidi. Nella seconda metà del secolo scorso l'allora direttore Antonio Valle ed i suoi collaboratori svolsero numerose ricerche su Acari e Scorpioni del bacino del mediterraneo. Questa attività portò alla pubblicazione di diversi contributi scientifici ed alla realizzazione di importanti collezioni tutt'oggi conservate presso il Museo. Negli stessi anni si veniva a costituire la collezione dei Ragni grazie al contributo di importanti aracnologi quali per esempio Paolo Marcello Brignoli, Konrad Thaler, Richard Maurer, Ute Grimm e Carlo Pesarini. Attualmente questo gruppo di aracnidi è oggetto di studio da parte dell'Istituto e la collezione viene costantemente arricchita grazie a nuove ricerche effettuate su tutto il territorio nazionale. Un importante progetto in collaborazione con l'Università degli Studi di Torino riguarda il Catalogo dei ragni italiani, un archivio in continuo aggiornamento che raccoglie i dati sulla presenza delle specie di Araneae in Italia pubblicati dal 1868, consultabile on line sul sito www.araneae.it.