Venerdì Nov 24

Le collezioni petrografiche

Generale
Raccolta comprendente rocce provenienti da varie località lombarde, italiane ed estere. Da ricordare le rocce della ferrovia ligure tra Monterosso e Framura e quelle del traforo del S. Gottardo. Tra le numerose donazioni che hanno contribuito alla creazione di questa collezione sono da ricordare le donazioni Zambelli, Caffi, Bianchi Potenza e Industrie Marmi Comana.

 

Lochis Carlo
Raccolta di pietre ornamentali costituita da 40 campioni di rocce ignee e metamorfiche e 76 campioni di rocce sedimentarie. I reperti hanno dimensione di 5,6x5,6x1 centimetri e hanno superficie levigata e lucidata. Sono state riconosciute 14 differenti litologie riconducibili a Grecia, Egitto, Algeria e Italia. Ogni tavoletta è corredata da una etichetta in carta risalente al 1700.

 

Galletti Antonio
Collezione di 160 campioni di rocce ad uso ornamentale in lastre levigate di 20x10 centimetri per qualche centimetro di spessore, donate al Museo nel 1887. Tutte le rocce provengono da valli bergamasche (Val Seriana, Val Cavallina, Valle Imagna, Val Brembana e Val Camonica). La raccolta è stata restaurata nel 1985. Durante il lavoro di catalogazione è stata arricchita dell'elenco dei luoghi di estrazione, frutto di una accurata ricerca, e della nomenclatura commerciale adottata per i campioni litologici.

 

Semea Marmi
La donazione del 1989 comprende campioni provenienti dall'attività estrattiva della ditta Semea Marmi nel Calcare Rosso. Sono presenti 4 lastre levigate della misura di 2x1 metri che documentano la successione stratigrafica dell'Arabescato Orobico.

Varisco Antonio
La raccolta comprende 32 campioni di rocce raccolti e donati da Antonio Varisco, primo estensore della carta geologica della Provincia di Bergamo.

Regio Politecnico di Milano
Dono del Prof. Giorgio Pasquaré, la collezione comprende una raccolta storica di pietre ornamentali da costruzione originariamente custodite presso la Sezione di Geologia dell'Istituto Vie e Trasporti del Politecnico di Milano.

 

Litoteca della città e del territorio
Costituita nel 1987, raccoglie campioni di roccia, lapidei semilavorati, manufatti, carotaggi e campionamenti di edifici e monumenti, carotaggi del sottosuolo. I campioni documentano il sottosuolo naturale e le pietre da costruzione utilizzate in Provincia di Bergamo. Corredano la collezione documenti fotografici, progetti e relazioni tecniche. Di particolare rilievo sono i campionamenti della Torre del Gombito, i carotaggi di Leffe e Ranica, e quelli che accompagnano la nuova Carta Geologica Regionale.

 

Il tavolo di Meli di Luzzana
Lo scultore Meli di Luzzana ha donato al Museo un tavolo circolare in pietra levigata con incastonati ciottoli provenienti dai fiumi Oglio e Cherio.