Venerdì Nov 24

Premio Lepidotterologico A.Curò 2008

Nel 1999 l'Amministrazione comunale di Bergamo istituì un premio dedicato alla memoria dell'insigne naturalista bergamasco Antonio Curò. Nato nel 1828 a Bergamo e laureatosi in ingegneria al Politecnico di Parigi, Curò dedicò molti dei suoi studi alla conoscenza dei Lepidotteri; a lui si deve uno dei principali testi di riferimento per lo studio di questi animali e una delle principali collezioni entomologiche del Museo, la collezione lepidotterologica che annovera oltre 12.000 esemplari provenienti da tutto il mondo ed ascrivibili a 57 famiglie e a ben 4.827 specie.

BANDO QUINTA EDIZIONE 2008

Istituito in onore all'illustre scienziato, il "Premio Lepidotterologico A. Curò" viene bandito ogni due anni e premia il miglior lavoro di argomento lepidotterologico svolto da giovani di età inferiore ai trent'anni. Una commissione composta da specialisti valuta i lavori pervenuti e decreta il vincitore del concorso.

Al concorso possono partecipare i cittadini italiani che non abbiano compiuto il trentesimo anno di età alla data del 31 ottobre 2008. Entro tale data dovranno pervenire alla Direzione del Museo di Scienze Naturali "E. Caffi" (Piazza Cittadella 10 - 24129 Bergamo) gli elaborati in triplice copia.

Gli elaborati, riguardanti studi relativi alla lepidotterologia, devono essere redatti in lingua italiana, avere carattere di originalità, di rigore scientifico, essere inediti ed avere una estensione compresa tra le quindici e cinquanta cartelle dattiloscritte.

Il premio consiste in una somma di € 1.500,00 e sarà attribuito a colui che, a parere della commissione giudicatrice, avrà presentato il lavoro più meritevole.

La premiazione sarà effettuata nel mese di dicembre dell'anno in corso presso la Sala Conferenze "Antonio Curò" del Museo di Scienze in una seduta pubblica nella quale il vincitore del premio terrà una relazione sul lavoro svolto.