Sabato Nov 18

Gli itinerari della Via GeoAlpina

P.zo_del_Diavolo

Via GeoAlpina: un'escursione nello spazio e nel tempo

In occasione della 52° Fiera dei Librai e della II° Edizione di LIBERgamo, venerdì 29 aprile presso la Sala Conferenze del Teatro Donizetti, è stato presentato il libro Via GeoAlpina.

Vuoi scaricare gli itinerari geoturistici?

Via GeoAlpina è un’iniziativa internazionale nata nel 2009 sotto l’egida dell’UNESCO riconosciuta come progetto simbolo di chiusura dell’Anno Internazionale del Pianeta Terra, indetto dall’ONU con l’obiettivo di rendere noti i traguardi raggiunti dalle Scienze della Terra (geologia, geofisica, pedologia, paleontologia, geodesia, idrogeologia, climatologia, ecc.) e la loro influenza nella vita quotidiana. Il progetto nasce dall’idea di promuovere la geologia tra i turisti che sono guidati alla scoperta delle meraviglie geologiche e dei loro segreti lungo nuovi percorsi montani.

L’Istituto di Geologia del Museo Civico di Scienze Naturali di Bergamo ha partecipato al progetto internazionale realizzando due itinerari che attraversano le Orobie. Il primo tragitto ripercorre in due giorni L’Antica Via Priula lungo un tratto di 21 km da Morbegno al Passo San Marco. Il secondo, lungo itinerari del Parco delle Orobie Bergamasche, propone un tragitto di circa 50 Km percorribili in 5 giorni che, con numerose tappe accuratamente descritte, si snoda dal passo San Marco Alle Sorgenti del Brembo e Carona. I percorsi permettono, attraverso un viaggio nella geologia, di cogliere anche i legami con la vita degli abitanti di questi luoghi: origini, storia e tradizioni. In cammino lungo la via si apriranno gli occhi dei visitatori ad un nuovo mondo la cui comprensione risulterà affascinante ed emozionante.

Il museo di scienze rende fruibili gli itinerari bergamaschi La_antica_Via_Priula.pdf e Alle_sorgenti_del_Brembo.pdf permettendo di scaricarli direttamente da questo sito.